Logo

Scuola Infanzia - Scuola Primaria - Scuola Secondaria di 1° Grado

via Casa Savoia 73010 Veglie (LE) - Tel. Fax: 0832.969141 e-mail: leic8af004@istruzione.it e-mail certificata:leic8af004@pec.istruzione.it

c.f.: 80010910752  www.vegliepolo1.gov.it

Veglie Polo 1

Istituto Comprensivo Statale

manifesto femminicidio

 

STOP AL FEMMINICIDIO:

DIALOGHI DI LEGALITA’ CON IL MAGISTRATO SALVATORE NEGRO

è la tematica dell’incontro che si terrà lunedì 27 novembre 2017 presso la sede di scuola secondaria dell’Istituto “P. Impastato” Polo 1.

In occasione della celebrazione della giornata mondiale contro ogni violenza di genere gli alunni della scuola secondaria si sono espressi attraverso la realizzazione di video, letture, opere artistiche e performance canore per onorare l’annuale ricorrenza riconosciuta a livello mondiale dall’ONU nel 1999,

La violenza perpetrata contro le donne è una delle forme più gravi della violazione dei diritti umani ed è  ormai identificata con il neologismo di “femminicidio”.  La più antica citazione alla violenza di genere risale al 1801 in un libro satirico pubblicato in Inghilterra ad indicare genericamente l’uccisione di una donna: nel 1848 l’uccisione di una donna divenne un reato giuridicamente perseguibile nel Regno Unito. Oggi col termine femminicidio ci riferiamo sia alla violenza fisica che alla violenza psicologica. in Italia i primi centri antiviolenza sono nati solo alla fine degli anni novanta ad opera di associazioni di donne provenienti dal movimento delle donne.

Il femminicidio è una emergenza e va affrontata, partendo proprio dai banchi di scuola anche grazie all’ausilio di personalità dedite alla cultura della legalità. I ragazzi nel corso della mattinata dialogheranno con il magistrato ANTONIO NEGRO, concittadino vegliese, con il quale intraprenderanno un percorso dialogico su quella che non è solo “una questione di donne” ma una triste realtà che coinvolge tutti e deve riguardare anche gli uomini per gridare tutti insieme BASTA! L’incontro si inserisce nel più ampio percorso sulla tematica della Cittadinanza Attiva “Sulle spalle dei Giganti” che ogni anno la scuola progetta. Il percorso annuale è già iniziato con la presentazione, lo scorso sei novembre, di un “Gigante”: Don Tonino Bello. Nel nome di Don Tonino Bello saranno intitolati sia l’atrio interno della scuola secondaria che il cortile esterno della scuola primaria, vere agorà dei giovani.

La mattinata di lunedì 27 novembre inizierà con l’ascolto del brano “Love me to live” composto dall’I.C. “E. Springer” di Surbo e proseguirà con la visione di un video e la presentazione di quadri murali realizzati con la tecnica del “word cloud” realizzati dagli alunni delle classi seconde.

Ringraziamo per le riprese e la  realizzazione del video il sig. Greco . A conclusione della mattinata si terrà l’esibizione del coro di Istituto con il brano “Nessuna conseguenza”.


 

inaugurazione


 

Intitolazione Aldo Moro


coro polo1 4

 

 Concorso Nazionale "Scuole In Musica"

Palazzo della Gran Guardia Verona 17 marzo 2017  

Primo premio assoluto con 100 centesimi

al coro del Polo 1 "P. Impastato"


open days


 

13254101 1038199389620713 2978439253337424537 n

 

e manifesto impastato

 

"La mafia era sempre stata di famiglia per noi, interna alla nostra casa; ma d’improvviso divenne una forma spaventosa, sconosciuta e falsamente benevola. Cominciarono problemi nei rapporti familiari, soprattutto per la reazione di Peppino che da allora cominciò a chiedersi in che famiglia e in che mondo vivesse. Da lì inizia una riflessione che lo porterà a fare le sue scelte. Almeno agli inizi, sembrava impossibile poterci liberare da quell’oppressione mafiosa, toglierci dalla testa quel velo di falsità che ricopriva anche la nostra casa. Ci siamo riusciti pagando un prezzo altissimo ma con un risultato straordinario: essere riusciti a far capire che in Sicilia è possibile resistere contro lo strapotere della mafia. Un’eredità dal valore inestimabile, una ricchezza che ci è stata lasciata da Peppino e che mia madre e io abbiamo saputo raccogliere per essere i testimoni del nostro tempo" (Giovanni Impastato)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione